logonikesfondotrasparente
Associazione Nike

facebook
youtube
instagram
04/07/2013, 10:53

proposte nike universit di catania



Esami-ripetibili-a-fine-carriera,-mobilità-sostenibile,-accesso-libero-ai-locali-dellâateneo,-le-proposte-Nike
Esami-ripetibili-a-fine-carriera,-mobilità-sostenibile,-accesso-libero-ai-locali-dellâateneo,-le-proposte-Nike


 L’associazione studentesca Nike continua il suo impegno nel proporre e discutere riforme per migliorare l’Università di Catania e la vita all’interno di questo degli studenti.



Catania 4 luglio ’13 
L’associazione studentesca Nike continua il suo impegno nel proporre e discutere riforme per migliorare l’Università di Catania e la vita all’interno di questo degli studenti.
Dopo un incontro in rettorato nei mesi scorsi, oggi si è tenuto un importante incontro con il delegato del rettore il Professore Compagnini. 
Numerose le proposte discusse e per le quali si è dato inizio a un dibattito col fine di giungere a soluzioni condivise e attuabili. Si è parlato di mobilità, con la richiesta di rendere fruibile il parcheggio Santa Sofia (risorsa attualmente inutilizzata), mediante un servizio di bus-navetta tra le strutture del Centro Universitario Santa Sofia e il parcheggio omonimo, adeguato all’elevata utenza del polo didattico. 
Contestualmente si è auspicata una riformulazione delle modalità di utilizzo degli stalli che si trovano all’interno della Cittadella Universitaria con tariffe differenziate che tengano conto della differenza tra soggetti interni alla struttura, come gli studenti, ed esterni e della possibile introduzione di tariffe orarie o di convenzioni di altro tipo.Inoltre è emersa l’esigenza di un confronto con l’amministrazione comunale per richiedere il potenziamento di alcune tratte del servizio di trasporto pubblico utili a raggiungere presidi ospedalieri (sedi peraltro di lezioni frontali per gli studenti di Medicina) situati in periferia quali il Garibaldi Nesima e il Cannizzaro. 
Al centro dell’incontro con i rappresentanti dell’Ateneo è stata affrontata un’esigenza molto sentita dalla popolazione studentesca riguardante l’abrogazione di quella norma che prevede il limite temporale di un anno per sostenere l’esame di un insegnamento superato al fine di migliorare il voto e dunque la media. Si ritiene più ragionevole, infatti, che uno studente pensi di migliorare la sua media alla fine del percorso di studi, perché soltanto in quel momento ha la piena cognizione della stessa e decida quindi se migliorarla o no. 
Altra proposta avanzata dall’associazione Nike riguarda la lode conseguita al superamento di un esame. Rileviamo come non abbia alcuna ponderazione e dunque valutazione e proponiamo dunque che questa sia valutata col quoziente di 31, affinché ai fini della media abbia un reale valore specifico e non rimanga una mera gratificazione dello studente.Infine è stata ufficialmente chiesta l’ abrogazione della delibera approvata nel Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25 maggio 2012, inerente alle procedure e i costi per l’uso degli spazi e locali dell’Ateneo. Delibera che limita fortemente l’uso dei locali dell’Università, poiché la richiesta di un prezzo per l’utilizzo di uno spazio è una limitazione se rivolta agli studenti, considerate le scarse risorse economiche, se non inesistenti, di cui dispongono. Inoltre la delibera prevede che si richieda l’autorizzazione al Direttore Amministrativo per la concessione di un’aula al fine di organizzare un incontro formativo, lasciando ampia discrezione al suo apprezzamento di stabilire se l’incontro stesso rientra nella clausola "entro i fini istituzionali dell’Ateneo", comportando ciò la gratuità della stesso.
Inoltre è stato rilevato che in diversi Dipartimenti non sia stata deliberata dai Consigli di corsi di studi la seduta di laurea di Novembre. Abbiamo ritenuto proporre che a livello di Ateneo tale sessione sia prevista d’obbligo, in quanto implica aspetti di importanza non indifferenti sia per l’Ateneo che per gli studenti. Laurearsi entro Novembre comporta per lo studente l’esonero dal pagamento di un ulteriore ciclo di tasse, l’accesso ai premi laurea se terminata la carriera secondo il corso regolare e la possibilità di conseguire, in determinati Dipartimenti, correttivi al voto di laurea che premiano il merito. Per l’Ateneo rappresenta invece la possibilità di laureare studenti in corso, alzando il livello di qualità dell’Università di Catania,
L’Associazione Nike, CON TUTTI I SUOI ASSOCIATI, in questa iniziativa vuole mettere da parte qualsiasi differenza di colore politico tra tutti gli attori dell’attivismo universitario catanese e dunque porsi come coordinatore di una presa di posizione UNIVOCA in nome e per conto degli studenti. Per questo chiediamo la ampia adesione e condivisione possibile come TUTTI RICHIEDENTI di tali pretese.


1

Create a website